Sedazione Cosciente

E' una semplice tecnica che consente al paziente ed al dentista di vivere con serenità le cure odontoiatriche.

La tecnica funziona con una miscela ad alto contenuto di ossigeno e protossido d'azoto, che grazie ai suoi effetti ansiolitici, sedativi, miorilassanti e analgesici libera il paziente, e di conseguenza il dentista, da stress, ansia o paura.

Si usa in svariate operazioni, dalle più semplici...

  • - nell'igiene: si desensibilizza la mucosa orale evitando fastidi e l'anestesia locale che rimane la maggior fonte di ansia per il paziente
  • - nella presa delle impronte: elimina o diminuisce drasticamente il riflesso emetico

alle più complesse...

  • - nella chirurgia: è la tipologia di operazioni che più spaventano il paziente; sedandolo lo si rende sereno, soddisfatto e collaborativo
  • - negli interventi lunghi: sono gli interventi, qualsiasi siano, a spazientire e innervosire il paziente; sedandoli avranno anche una percezione contratta del tempo trascorso

Chi sono i soggetti più indicati per la Sedazione Cosciente

Premettendo che la Sedazione Cosciente Inalatoria é potenzialmente utile a tutti, le categorie maggiormente indicate sono:

Bambini: sono i pazienti meno collaborativi è più spaventati, ma anche i più facili da sedare.

Pazienti femmine: accettano più facilmente di sottoporsi alla sedazione cosciente e godono maggiormente dei suoi benefici. Hanno meno retaggi culturali che impediscono loro di ammettere la loro paura, stress o disagio verso le cure odontoiatriche.

Pazienti a rischio/anziani: sedandoli preveniamo tutte quelle complicazioni che potrebbero insorgere a causa di un accumulo di stress... Lipotimie, Crisi epilettiche, crisi iperglicemiche, fino emergenze ben più gravi...

Ansiosi/fobici: sono i pazienti che più necessitano della sedazione ma anche i più restii e difficili da sedare senza una adeguata formazione.